“E’ pazzesco quello che sta avvenendo, purtroppo però era tutto già scritto. Questo è l’ultimo atto di una commedia degli equivoci che riguarda uno stadio ubicato nel posto sbagliato. Era chiaro a tutti: era chiaro alla Roma, che ha fatto forzature, e al Comune che ha subìto questa iniziativa”. Lo dice l’ex assessore all’Urbanistica Paolo Berdini commentando all’Adnkronos le indiscrezioni di alcuni quotidiani, tra cui Messaggero e Corriere della Sera, secondo cui la Giunta di Virginia Raggi punterebbe a tenere il punto sulle opere pubbliche promesse per spingere la Roma a sfilarsi dal progetto.

Fonte