Benedettagea Matera è durata a Il Collegio quanto un gatto in tangenziale (giusto per citare un motto della voce narrante, Simona Ventura), dato che ha abbandonato la scuola a pochi giorni dal suo ingresso.

“Mi manca mia mamma, mi manca troppo la mia famiglia, voglio tornare a casa. La supplico signor Preside, voglio tornare a casa. Sto male, le posso giurare che qua sto male. Ho bisogno di tornare a casa. Del Collegio mi mancheranno solo i compagni, non vedo l’ora di tornare a casa”.

Vista la disperazione della quattordicenne, il Preside aveva acconsentito di far tornare a casa Benedettagea.

A distanza di un paio di mesi da quella puntata, però, Benedettagea Matera ha svelato durante una diretta Instagram il reale motivo che l’avrebbe spinta ad abbandonare Il Collegio: non la mancanza della mamma, bensì il malessere dovuto alla scoperta della malattia del nonno.

“Mi sono stancata della gente che praticamente mi ha sempre sfottuta perché me ne volevo andare dal Collegio per la mamma. Adesso basta. Vi dico che non me ne sono andata per mia mamma ma per un altro motivo. Prima di partire per Il Collegio ho salutato mio nonno a cui avevano dato 6 mesi di vita. Oggi faccio questo video perché lui è morto. Proprio oggi. Così ho deciso di fare questo video. Ho lasciato Il Collegio perché avevo saputo che mio nonno aveva 6 mesi di vita. Non stavo bene lì dentro per questo motivo, quindi smettete di dirmi di andare dalla mammina. Basta”.

Una storia personale che la Matera ha preferito non affrontare all’interno de Il Collegio, dando semplicemente la colpa alla mancanza della mamma come motivo del suo malessere.
Ecco il video sfogo:

Il Collegio, lo sfogo di Benedettagea al termine del reality

In occasione dell’ultima puntata de Il Collegio, Benedettagea Matera ha scritto un lungo post su Instagram dove ha confermato di non essersi pentita di aver abbandonato prematuramente il reality.

“Ciao a tutti ormai il viaggio nel 1982 sta finendo la mia esperienza al collegio è stata breve ma intensa ho conosciuto persone fantastiche mi hanno aiutata sempre nei momenti in cui stavo male,mi mancano le risate con loro,mi mancano le loro cazzate, mi manca stare in aula a sopportare le solite lezioni noiose ma diventavano sempre più allegre perché c’eravate voi vabbè comunque in poche parole mi mancano i miei compagni . A me non manca il collegio a me manca quella maledetta campana della sorvegliante , mi mancano gli inciuci che ci dicevamo sempre, io come ho detto ho abbandonato il collegio perché stavo male ma non me ne sono pentita e si ci ritornerei solo per incontrare di nuovo le persone fantastiche che c’erano lì con me vabbè comunque GRAZIE AMICI”.



Fonte