LONDRA – Il conto alla rovescia del Masters, le Atp Finals, è cominciato. Domenica, ore 15, 02 Arena: questo è l’appuntamento per il via, con il match inaugurale tra Novak Djokovic e Matteo Berrettini. L’azzurro è l’ultimo entrato nel lotto dei ‘Maestri’, e ha ricevuto unanimi complimento da tutto il mondo sportivo. Ha voluto rendergli merito anche Lotto, lo sponsor che lo accompagna da ormai cinque anni, con una maglietta personalizzata per l’evento, come ha confermato il presidente dell’azienda, Andrea Tomat.

Atp Finals, a Londra Berrettini vestirà d'azzurro

Il kit che Berrettini utilizzerà alle Atp Finals

Presidente, c’è tanta Italia nell’exploit Berrettini.

“Beh, Lotto è vicina a Matteo Berrettini dal 2014. E ne siamo orgogliosi. È stata un’annata straordinaria, per lui e anche per la nostra azienda. Siamo superfelici di questo exploit di Matteo, che ha ingranato una marcia decisamente vincente”.
Ve l’aspettavate?
“Dire che ce l’aspettavamo, no. Non saremmo onesti. All’inizio dell’anno ci attendevamo che entrasse nei primi cinquanta del mondo. Noi lo abbiamo sempre appoggiato, sin da quando era giovane. E ora ci fa piacere essere stati parte di questo progetto”.
In fondo Lotto è nel tennis da tanto.
“Sì, dai tempi di Newcombe. Ed è per questo che noi siamo anche dentro Next Gen, e segnaliamo ragazzi come Enrico Della Valle, Alessandro Battiston. C’è un lavoro alla base, sui giovani. Perché pensiamo che se lavori, nel tempo poi i risultati arrivano”.
Come quelli di Matteo Berrettini.
“I risultati di Matteo sono straordinari, per questo abbiamo voluto celebrarlo ulteriormente”.
In che modo?
“Con un nuovo outfit. Che fosse un omaggio a lui, e anche all’Italia e all’eccellenza italiana. Non potevamo che scegliere l’azzurro”.
Un messaggio positivo, in questi tempi duri.
“Sì, vista anche l’attuale fase difficile, è un bel segnale per sport e industria. Con la speranza e l’obiettivo che siano sempre i team work a prevalere, spero che Matteo possa mettere insieme tutti gli italiani. L’azzurro non richiede spiegazioni. È un segnale, un messaggio di positività. E ci ha fatto piacere che anche Matteo sia stato subito disponibile”.
Dovrete rivedere anche le collezioni per il 2020?
“Beh, riguardo alle collezioni dell’anno prossimo, ogni tre mesi offriamo ai top proposte particolari…”.
Il tennis italiano è in pieno risveglio.
“È un momento bello: c’è anche Sinner, ci sono altri. Un gruppo, un movimento soprattutto maschile – ma le ragazze hanno trainato fino a qualche anno fa – e sono tanti gli elementi che hanno prodotto questo risultato. Poi essere nei top ten è qualcosa che va oltre, che non si può prevedere. Oggi Berrettini dà lustro. Ma ricordiamo anche Andrea Gaudenzi, ex atleta Lotto e oggi neo presidente dell’Atp. Siamo sugli scudi, vuol dire che abbiamo fatto bene. E non dimentichiamo la Fit, che organizza eventi di altissimo livello e lo fa benissimo. Noi ne facciamo parte, e ne siamo orgogliosi. Facciamo il nostro, con maglie e scarpe affinché gli atleti siano in sicurezza, sfidanti, in grado di giocarsela”.
Intanto Berrettini si è assicurato anche un bonus da parte vostra per gli ottimi risultati raggiunti quest’anno.
“Ne siamo felici, è meritato. L’atleta in fondo lo seguiamo dal 2014, una lunga vicinanza e un progetto che abbiamo sposato. Il suo è un bellissimo esempio che avrà una carriera anche a lungo termine. Noi siamo presenti, a livello top e a livello amatoriale. Gli auguriamo di giocare al meglio a Londra, e poi il campo deciderà con la sua legge”.

Fonte