Perorare una modifica normativa per la posticipazione della decorrenza della disciplina degli appalti di almeno un trimestre con decorrenza 1° aprile, al fine di consentire alle aziende, software house e, soprattutto, professionisti di organizzare tutta la filiera dei molteplici adempimenti previsti, che si rivelano molto complessi e di difficile attuazione. È una delle richieste del Consiglio nazionale dell’ordine dei consulenti del lavoro che la presidente, Marina Calderone, e il vicepresidente, Sergio Giorgini, hanno portato all’attenzione del neo direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, nell’incontro dello scorso 15 febbraio a Roma presso la sede centrale dell’Agenzia.

Fonte